Isolamento termico a cappotto eps con grafite
  • Soluzione per involucro
  • Funzione riduzione dispersioni
  • Detrazione 65%
  • Risparmio: elevato

Maniero realizza coibentazioni ed installazione di isolamento termico su abitazioni nuove o esistenti. Maniero si occupa di tutto il processo di realizzazione, dal preventivo gratuito alla posa in opera. In particolare il nostro servizio chiavi in mano comprende:

  • Sopralluogo tecnico e preventivo, gratuiti;
  • Progettazione a regola d’arte e scelta del materiale isolante più adatto;
  • Adempimenti per ottenere le autorizzazioni necessarie (DIA, SCIA, ecc.);
  • Fornitura e posa in opera dell’isolante e relative opere edili;
  • Pulizia degli ambienti dopo l’installazione;
  • Adempimenti per ottenere la detrazione fiscale;
  • Consulenza per finanziamenti;

Maniero lavora principalmente nelle province di Padova e Venezia, ma effettua anche interventi nel resto del veneto e nelle regioni limitrofe. Contattaci per richiedere ai nostri tecnici un sopralluogo e un preventivo gratuito.

Cos’è l’isolamento termico dell’edificio?

L’isolamento termico dell’edificio è un’intervento effettuato sull’involucro edilizio per migliorarne la resistenza al passaggio del calore. Tale intervento consiste nel rivestimento con materiali ad elevato potere isolante delle porzioni di edificio confinanti con’esterno: pareti perimetrali, copertura e basamento.  Questa operazione consente di limitare la dispersione di calore dagli ambienti climatizzati verso l’esterno, nella stagione invernale e di limitare il surriscaldamento degli ambienti interni in estate.

Perché migliorare l’isolamento termico in un edificio?

  • Con uno strato isolante di 8-10 cm è già possibile ridurre le perdite di calore del 40%;
  • Riduce il fabbisogno di calore e le emissioni aumentando il comfort;
  • Protegge la muratura esterna dagli agenti atmosferici e dagli attacchi biologici;
  • Protegge la muratura interna da condensa e muffe;
  • Aumenta la classe energetica e il valore di mercato dell’edificio;
  • è un’intervento per il risparmio energetico molto flessibile, l’isolamento può essere applicato sia all’interno che all’esterno della muratura, sia all’intradosso che all’estradosso del solaio;

Come può essere isolato un edificio esistente?

Le varie componenti dell’edificio richiedono diversi sistemi di isolamento termico e possono spesso essere coibentati sia dall’interno che dall’esterno, in base alla disponibilità di spazio, alla presenza di elementi decorativi di pregio ecc.

  • Isolamento termico delle murature perimetrali: viene realizzato sia dall’esterno con il sistema a cappotto, che dall’interno con la cosiddetta rifodera interna. Nel caso del cappotto la muratura perimetrale esterna dell’edificio viene rivestita con lastre di materiale isolante: EPS, lana di roccia, lana di vetro, lana di legno, lana di canapa, fibra di legno, sughero o combinazioni delle stesse e successivamente sormontati da una rete porta-intonaco per la finitura a malta e la dipintura. Nei centri storici o laddove ci siano particolari vincoli architettonici o paesaggistici e non sia possibile intervenire dall’esterno, il sistema della rifodera interna costituisce la soluzione. Questo sistema prevede l’applicazione di lastre di materiale isolante sul lato interno delle pareti perimetrali, successivamente rifoderate da lastre in cartongesso o elementi in laterizio. Entrambe le soluzioni presentano dei vantaggi e dei punti di debolezza perciò devono essere opportunamente valutate e progettate.
  • Isolamento termico del solaio verso sottotetto (non calpestabile): le abitazioni dotate di sottotetto non praticabile sono generalmente isolate posizionando un materassino o lastre di materiale isolante sul lato superiore del solaio oppure spruzzandovi sopra una schiuma di poliuretano espanso.
  • Isolamento termico di solai calpestabili e coperture: per quanto riguarda le coperture (orizzontali o inclinate) e i solai calpestabili che possono dividere gli ambienti della casa dal garage,  da magazzini o da sottotetti praticati ma non abitabili e perciò non climatizzati, la soluzione per l’isolamento è generalmente costituita da controsoffitti in cartongesso ancorati al solaio con struttura metallica che accolgono nell’intercapedine il materiale isolante (lana di vetro, lana di roccia, lana di legno ecc.).